Oggi

"Data">Data Rivoluzionaria

pellegrinablog,chiocciolaquindi,gmail.com

per gli scribi

Toulouse en érasmienne

sabato 24 settembre 2016

Bandire nell’ombra - Shadowban

“Sembra un nome salgariano. Del resto questa è un’avventura salgariana. Quando arrivano i pirati di Mompracem? Tigrotti, all’arrembaggio…”
“Leggi troppi romanzi d’avventura. Datati, per giunta. Chi sarebbe il bandito?”
“Un blogger che frequento…”
“Ah, ci mancava questa. Uno di quei siti tutti zucchero e burro…”
“Giammai. L’autore è magro come un chiodo. E poi, io sono contro lo zucchero.”
“Allora diffonderà immagini pedopornografiche!”
“Macché. Un sito dei più austeri.”
“Dev’essere una gran noia. Ma allora, perché?”
“Twitter sostiene di averlo individuato come spammer. Quindi lo bandisce nell’ombra, cioè quando scrive dei tweet per segnalare i post del suo blog, non li fa arrivare a chi lo segue. E non solo. Se i suoi lettori rilanciano i tweet per conto loro, blocca pure quelli. E ai nuovi lettori il sito viene segnalato come pericoloso.”
“Lo dicevo io. Con tutta quella roba da mangiare sui blog che segui tu, questi qui come minimo spacciano PM.”
“Ma no, ti dico. Né PM e neppure una cupcakes. Guarda, non parla nemmeno una volta di E.V.O.”  
“Vuoi dire l’ego di quello che sta..? Ma questo qui, che lo segui a fare? Si sa che tu sei un po’ perversa, ma…”
“Mi piacciono gli approcci complessi, che vuoi. Lì ne trovi a iosa.”
“Appunto, perversione. Perché non accontentarsi delle piccole cose semplici, che fanno bella la vita… Ma, adesso che mi ci fai pensare, perché bisognerebbe bandire un tizio che già seguiranno in pochi, se la fa tanto difficile? Deve averla fatta grossa, eh! Davvero poco raccomandabile! Chi è costui?”
“Un magistrato…”
“Ma è passata l’epoca! E poi chi se li fila più i magistrati, adesso. Hai notato? Con tutta la corruzione che c’è al giorno d’oggi, i magistrati non dicono mai una parola. Lo fanno i politici, stavolta. Strano, però… o no?
Ma basta col passato. Tu sei fuori moda, come sempre. Questo qui chissà dove metteva le mani in pasta nel tempo libero, te lo dico io…”
“Tempo libero? Impossibile. Non ha tempo libero. Lavora.”
“Be’, ma ogni tanto smetterà pure…”
“Non ci giurerei. Bisognerebbe chiedere a sua moglie… Ma non lo so, non lo conosco. Lo leggo soltanto.”
“D’accordo, ma cosa leggi? Di cosa parla tutto il tempo questo magistrato spammer così pericoloso?”
“Ah, be’, di una sola cosa, in fondo.”
“Ah. Pure il maniaco… lo dicevo io! Non c’è fumo senza arrosto, fidati, quelli lì di Twitter, un gigante USA… figurati. Sapran bene quello che fanno… E poi, questa cosa di cui parla sempre? Cosa sarebbe, eh? Ecco, vedi? ecco perché l’hanno beccato come spammer, braviii!!! Si fosse stato un po’ zitto…”

La campagna referendaria entra nel vivo col passare delle settimane. Sul blog in questione non si parla specificamente del referendum, ma di come la Costituzione della Repubblica italiana approvata nel 1948 sia stata concepita, costruita e poi smantellata aseconda delle correnti ideologiche che hanno preso di volta in volta ilsopravvento in questi settant’anni e con essa, fatalmente, i rapporti economici e sociali, quindi le nostre condizioni di vita.   
Com’è come non è, da alcuni giorni è diventato impossibile segnalarne i post via twitter, malgrado tutti i tentativi di contattare l’azienda per segnalare l’errore. Una scappatoia è quella di terminare l’indirizzo con un “.com” anziché “.it” ( http://orizzonte48.blogspot.com/ ), un’altra di incapsulare l’indirizzo con tinyurl, oppure di seguire su Twitter @smigol73 @tricellla @Giove09 e @sil_viar0
che segnalano i post di Orizzonte48.

Sull’abitudine di Twitter di utilizzare lo shadow ban, vale a dire la mancata consegna dei tweet ai lettori senza che il mittente sia avvertito, come mezzo per filtrare opinioni non gradite (ma non per questo illecite) si può leggere questo pezzo. Sì, pare che anche il suo autore sia stato bandito da Twitter…

9 commenti:

  1. Evviva la democrazia e la libertà di pensiero...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Andrea e soprattutto la democrazia come intesa appunto dalla nostra Costituzione. Vale a dire, la democrazia "non è qualsiasi sistema in cui "si voti": la democrazia costituzionale vive, anzitutto, nel suo fondamento lavoristico e nel principio della eguaglianza sostanziale, cioè nell'obbligo ricadente sulle istituzioni di rappresentanza politica di dover intervenire a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono a tutti i lavoratori la piena partecipazione all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese." [cit. appunto da Orizzonte48].

      Elimina
  2. Se è stato bannato sicuramente varrà la pena di leggere i suoi scritti. Se difende la nostra libertà di scelta, motivo in più!
    Appena avrò un minuto vado a leggermi ed ad informarmi.
    Baci
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nora si difende la libertà di scelta e scrive cose estremamente interessanti. Certo, è una lettura impegnativa che richiede tempo anche per abituarsi al linguaggio utilizzato, molto denso et pour cause. I contenuti però meritano tutti un po' di allenamento, secondo me. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.

      Elimina
  3. Non sapevo nemmeno che fosse possibile mettere a tacere uno....

    RispondiElimina
  4. Dipende quale uno, come sempre :-)

    RispondiElimina
  5. Pellegrina, ciao! Scusa se non mi son più fatta viva, ma sai, con il nuovo impegno....sul blog praticamente non ci vado quasi più. sono andata ora e ho visto un tuo commento..Un abbraccio, Pellegrina .-) Cinzia

    RispondiElimina
  6. Ciao carissima, un abbraccio e buona serata!

    RispondiElimina
  7. Lo sformato è buono anche senza mandorle!

    RispondiElimina